Premio Letterario Giorgio Scerbanenco


Qualche giorno fa’ ho consegnato alla segreteria del “Premio Letterario Giorgio Scerbanenco” la domanda di ammissione e le 11 copie previste da regolamento. In questi giorni sto riflettendo molto sulle emozioni che la pubblicazione di “Quello che manca” mi sta regalando perché molto spesso mi fanno sentire “fuori sincrono” rispetto a quanto immaginassi o a quanto mi capita di sentirmi dire. Mi spiego meglio. Tutti pensano che vedere il libro sugli scaffali di Feltrinelli o di Mel Bookstore rappresenti per me un’ emozione molto forte, ma a dire il vero quella visione non mi ha dato grandi “scosse”. Sarà forse perché dopo averci lavorato così a lungo quel libro materializzato mi sembra più un pezzo del mo passato che il mio presente o forse la fissazione leopardiana di preferire i desideri alla realtà. Fattostà che anche ieri sera, di fronte alla pila che sembrava farmi l’occhiolino dal bancone delle novità della narrativa italiana del bookshop dell’auditorium, non ho avuto nessuna emozione. Niente. Calma piatta. Tutt’al più la sensazione di un amico che ti fa l’occhiolino da lontano, ma niente di lontanamente paragonabile al momento in cui l’editore mi comunicò la decisione definitiva di pubblicare o anche al momento in cui, appunto qualche giorno fa’ ho consegnato le copie per il Premio Scerbanenco.

Giorgio Scerbanenco per chi non lo conoscesse è uno scrittore e non aggiungo altro perché credo che a questo punto abbiate il dovere morale di andarvi ad informare da soli. Segnalo solo che 4 dei suoi romanzi (l’intero ciclo di Duca Lamberti) sono capolavori imperdibili. Roba che se non li conoscete quasi quasi vi invidio perché potete ancora leggerli mentre io posso limitarmi solo a rileggerli. Giorgio Scerbanenco è colui che ha trasformato il mio desiderio evanescente di scrivere un romanzo in una necessità impellente. Successe mentre leggevo Venere Privata, il primo romanzo del ciclo del Duca. Allora avevo pubblicato una serie di racconti ma con quel libro tra le mani ebbi una vera e propria folgorazione. Volevo diventare uno scrittore. Volevo pubblicare un romanzo. Capirete allora l’emozione che mi ha colto quando, qualche giorno fa’, ho avuto il privilegio di essere iscritto all’edizione 2009 del premio letterario intestato proprio a lui.

Annunci

11 commenti

Archiviato in Senza Categoria

11 risposte a “Premio Letterario Giorgio Scerbanenco

  1. Roberto

    Salve Paolo, posso dire “ti capisco”. Ho provato le stesse tue identiche sensazioni quando ho spedito il mio romanzo.
    Io Sono un novello apprendista nel campo della scrittura, quindi tutto ciò che mi sta accadendo è sempre una piacevole scoperta. Non pretendo chissà cosa dalla partecipazione a tali iniziative, sono consapevole che ci sono dei mostri sacri della scrittura con i quali per me è impossibile competere, però sapere che il mio thriller “insospettabili ombre” verrà letto da esperti del settore è già una piacevole sensazione.
    Ciao
    Roberto

    • ciao roberto

      intanto in bocca al lupo anche a te e al tuo maresciallo. anche la tipologia di investigatore ci accomuna. per il momento sognar non nuoce…

      paolo

      • Roberto

        Ciao Paolo
        ….non nuoce ed è tutto compreso nel prezzo!!
        appena mi capita sotto mano leggerò il tuo, mi hai incuriosito
        Buon proseguimento di tutto
        roberto

  2. chiara

    Io ho letto uno dei romanzi di Scerbanenco quando ero un po’ più giovane e per puro caso…mi ricordo che mi era piaciuto, ma da come ne parli tu mi è venuta voglia di leggermi tutto il ciclo, a partire proprio da “Venere privata”.
    Intanto in bocca al lupo per la partecipazione al concorso e complimenti!!
    p.s. curiosità: ho appena letto un altro romanzo di uno scirttore esordiente, Alessandro Soprani, “L’Ultima estate che giocammo ai pirati”. Genere totalmente diverso, mi ha emozionato molto. hai avuto modo di dare un’occhiata anche tu? mi interesserebbe il tuo parere.

    un abbraccio
    Chiara
    p.s. anche a Dario è piaciuto molto:-)

  3. chiara

    p.p.s intendevo che a Dario è piaciuto molto il tuo romanzo:-)

  4. ciao chiara

    credo che sia assolutamente doveroso che tu corra in libreria a comprare venere privata. sta anche in economica per garzanti. quanto a “L’Ultima estate che giocammo ai pirati” lo prendo quanto prima e poi ti faccio sapere. comunque è mondadori… un bell’esordio… dalla descrizione che ho letto sul sito di e-commerce mi ha ricordato molto un film intitolato “Stand by me. Ricordo di un estate” tratto da uno dei 4 racconti di “Stagioni diverse” di Steven King. è un film che in qualche modo associo a springsteen del quale, credo, non debba dirti alcunchè…

    ciao

  5. marcello lattuca

    Saluti a tutti,
    confermo quello che ha detto Paolo De Lazzaro autore di “Quello che manca”, Giorgio Scerbanenco e il ciclo del Duca Lamberti sono FANTASTICI.
    Così come Paolo anche io con il mio Romanzo d’esordio “ABRASAX-COMPLOTTO IN VATICANO” partecipo per la prima volta al Premio Letterario Scerbanenco.
    A presto,
    Marcel Martin

    • ciao marcello

      a questo punto siamo in tre ad esserci “presentati” su questa pagina. anche tu sei di roma?
      in bocca al lupo anche a te

      • marcello lattuca

        Ciao Paolo,
        sono Sardo anche se mia Moglie e coautrice del libro ABRASAX è di Verona…
        Speriamo di superare la prima selezione anche se è molto difficile(la mia casa editrice ARKADIA è giovane).
        Come si dice…in culo alla balena!

  6. chiara

    Ciao Paolo,

    grazie per il consiglio: l’ho comprato, e lo leggerò appena finito il romanzo che mi sto divorando in questi giorni.
    hai ragione, l’atmosfera del libro che ti ho suggerito richiama quel racconto di King (ho letto quel libro e ho visto quel film), ovviamente trasposto nella provincia italiana del dopoguerra. La provincia americana è Springsteen:-)
    Un abbraccio e dacci notizie sul concorso!
    Un abbraccio, a presto

  7. chiara

    p.s. complimenti anche per l’esordio su RR…very appreciated.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...